Mario Catania porta a quota 391 i cambi di gruppo.UN RECORD

Complimenti per il rispetto di mandato nei confronti dei propri elettori, che li hanno votati per le parole, i programmi e le promesse contenute in essi. 391 SALTAFOSSI rendono credibile ormai questa accozzaglia che si chiamano politici? CHI RAPPRESENTA CHI? IL VOTO E’ INELUTTABILE E URGENTE.

Ennesimo giro del valzer parlamentare. Mario Catania lascia Civici e innovatori ed entra in Democrazia solidale – Centro democratico. È il 150° deputato che cambia casacca, per un totale di 267 transfughi in tutto il parlamento.

Sono già tre i cambi di gruppo dall’inizio del 2017, tutti alla camera dei deputati. Il 19 gennaio Marco Di Lello e Raffaele Di Gioia hanno lasciato il gruppo Misto per aderire al Partito democratico. La scorsa settimana Mario Catania, ex ministro alle politiche agricole del governo Monti, ha abbandonato Civici e innovatori (una delle tante compagini nate da Scelta civica) per aderire a Democrazia solidale – Centro democratico. Per il deputato si tratta del primo cambio da inizio legislatura.

Salgono così a 216 i cambi di gruppo a Montecitorio, che con i 175 di Palazzo Madama, portano il totale della XVII legislatura a quota 391. I parlamentari coinvolti nell’eterno giro di valzer sono 267, il 28% dell’aula. Alla camera i deputati transfughi sono il 23,81% mentre al senato la percentuale è più alta e raggiunge il 36,56%.

Se volete scoprire altre cose, cliccate <<<QUI>>>>