Gigio bacia la maglia

Juve – Milan. Quando si vuole uccidere uno sport, volutamente.

Juve – Milan. Quando si vuole uccidere uno sport, volutamente. Ieri sera si è consumato l’ennesimo atto di tentato omicidio verso il Calcio.

Juve – Milan. Quando si vuole uccidere uno sport, volutamente. L’accanimento terapeutico è una cosa negativa, ma i tentativi di allontanare sempre di più le persone dagli stadi è autolesionismo oppure IL NON VOLER RINUNCIARE a guidare ed indirizzare i risultati del campo. Che il calcio italiano versi in condizioni pietose (del resto, come tutto questo paese) è cosa risaputa, ma che la volontà ferrea applicata dai PADRONI DEL CALCIO di portare le persone a schifare questo bellissimo sport E’ INCOMPRENSIBILE.

                                                                                                 

LA COSA PIU’ INCREDIBILE? OGNI PARTITA E’ UNA TRUFFA ED UN’INGIUSTIZIA. Uno sport che il regolamento definisce basato su un tempo di 90 minuti, ha decine di migliaia di partite giocate nel mondo e nessuna viene giocata lo stesso tempo. Il caso di Juve – Milan ne è la prova INATTACCABILE, dare un rigore giusto o non giusto (non lo prendiamo in esame in questo caso) dopo che sono passati abbondantemente i 4 minuti di recupero, pongono queste persone spalle al muro. 

Mettere la moviola è costoso? NO, ESISTE GIA’ UNA REGIA CON OLTRE 20 TELECAMERE. 

MA UN CRONOMETRO COSTA 2 EURO. SI 2 EURO E BASTA DECIDERE LA MEDIA MONDIALE DELLA DURATA ATTUALE DELLE PARTITE IN BASE AL TEMPO EFFETTIVO E STABILIRE QUANDO TEMPO EFFETTIVO DEVE DURARE UNA PARTITA. Quando il tempo è scaduto, PUNTO, senza proteste o casini vari.

Ormai quasi tutti gli sport al mondo hanno applicato (in un mondo ipertecnologico) tutte le possibili risorse PER EVITARE LE INGIUSTIZIE, che di solito sono sempre a senso unico, SEMBRA CHE IL CALCIO DEBBA VIVERE SOLO DI POLEMICHE. 

Avere un’ingiustizia E’ AVVILENTE  e  avvantaggiarsi di un’ingiustizia non è EROICO. E’ solo una grande truffa che si consuma a favore dei potenti di turno, e massacra lo spirito sportivo delle persone e le allontanano. 

Ieri sera si è consumato l’ennesimo atto di tentato omicidio verso il Calcio.